Ismaele dice :« ...
andarmene un pò per mare, a vedere la parte del mondo ricoperta dalle acque. È uno dei miei sistemi per scacciare la tristezza e regolare la circolazione del sangue. Ogniqualvolta mi accorgo che la ruga attorno alla mia bocca si fa più profonda; ogniqualvolta c'è un umido tedioso novembre nella mia anima...; e, specialmente, ogniqualvolta l'insofferenza mi possiede a tal punto che devo far appello a un saldo principio morale per trattenermi dal discendere in strada e buttar giù metodicamente il cappello di testa ai passanti, giudico allora che sia venuto il momento di prendere il mare al più presto possibile...»
Io, Morquan, prendo il mare con il mio kayak rosso.

17 marzo 2010

Ici on dance


Creazione. Distruzione. Creazione.
Rivoluzione:
mutamento improvviso e profondo che comporta
la rottura di un modello precedente e il sorgere di un
nuovo modello.

"Ici on dance"
mi scriverò addosso,
come qualcuno fece sulle macerie della Bastille.
Il mio sangue mi darà la vita e avrò pensieri felici.
Ho un piccolo pensiero felice.

Sottosopra:
avv. in maniera tale che la parte di sotto venga sopra;
est. e fig. in uno stato di grande disordine, di grande confusione,
di grande turbamento;
s.m. solo sing. disordine, scompiglio.

Sottosopra.
Come le nasse in cielo.

1 commento:

Daniele ha detto...

Caro Morquan,
ho cercato il tuo indirizzo e-mail purtroppo senza successo. Ho letto tutto il tuo blog con enorme interesse. Grande è la sintonia ... mi pare un po' a tutti i livelli. Inizio a lasciarti un pensiero sperando di risentirti:

Prendo il mio kayak … in libertà … con il ritmo del mare … con il ritmo del vento … con il ritmo della vita … divento un tutt’uno con la natura … mi svuoto, così senza resistenze …. e svuotandomi mi riempio … senza un perché ….

daniele.parenti@ssig.ch